venerdì 14 gennaio 2011

Bucarèst e Budapèst

Taranto, valori eccessivi di diossina sono stati trovati in cozze e ostriche. Dopo esser venute a contatto con i cittadini.

I limiti di diossina sono stati superati nelle cozze da fondale, mentre sarebbero salve quelle da allevamento su palo. E in più abbiamo un lungomare molto bello.

La maggioranza di noi è tuttavia ben conscia della situazione e in città non si parla d'altro: Avetrana è proprio un paese di pazzi.

Si attende una risposta delle amministrazioni locali. Appena riemergono dal buco di bilancio.

Presto in città il presidente Vendola: basta fargli seguire la lucina rossa.

La Regione ha deciso di istituire "una cabina di regia permanente per valutare i provvedimenti da adottare e continuare il monitoraggio iniziato dal tavolo tecnico permanente istituito al fine di far fronte ad una situazione di merda permanente".

Della vicenda si stanno occupando anche i Verdi. Come se non avessimo abbastanza problemi.
 
Pensate: a Taranto il Rapporto ambiente sullo stato dell'inquinamento è stato redatto dalla stessa Ilva. Il titolo è "Embè?"
 
Il rapporto consiste in una lista di minacce di esuberi.

Insomma, la situazione a Taranto è sempre più grave: è ancora piena di tarantini.

Il campanilismo mi impone comunque di ricordare che Taranto ha tanti pregi: ad esempio non è Bari.

1 commento:

  1. Le ultime due sono da incorniciare, ahahahah ;-)
    Rob

    RispondiElimina